Immagine articolo per Genitori separati con figli piccoli: vacanze a zero stress

Genitori separati con figli piccoli: vacanze a zero stress

Genitori separati con figli piccoli: come affrontare le vacanze estive. Alcuni consigli utili su come gestire l’organizzazione e la relazione con l’ex.

L’estate è il periodo dell’anno che i bambini e i ragazzi adorano di più, ma se siete genitori separati è anche quello più complicato da gestire. Con la fine della scuola bisogna organizzare il tempo libero dei figli, coordinarli con il lavoro e pianificare l’estate.

Le vacanze di genitori separati con figli piccoli possono essere un ulteriore motivo di litigio con l’ex o un gran bel momento da vivere con i figli. 

Zero stress e si parte

Ecco alcuni suggerimenti per l’organizzazione. Se vuoi che tutto proceda al meglio fino alla partenza è necessario trovare un accordo con il tuo ex. 

Di solito la divisione dei giorni per le vacanze è già specificata dal giudice, nella sentenza in cui stabilisce a chi affidare i figli, i turni e le modalità di visita dell’altro genitore. Se non ha disposto alcuna indicazione, secondo una regola generale, i figli trascorrono 15 giorni con l’uno e 15 con l’altro. In base alle esigenze dei genitori e dei figli i giorni possono essere consecutivi o anche separati.

Scegli luoghi che possano essere facilmente raggiunti, anche solo per telefono, dall’ex; ogni genitore deve poter sempre comunicare coi figli. 

Se pensi di fare un viaggio all’estero assicurati di possedere i documenti necessari e le autorizzazioni del partner. 

Rinuncia a saluti troppo tristi alla partenza o frasi di commiato che sottolineano la tua solitudine. Questo suscita solo sensi di colpa nei bambini o ragazzi, che impediscono di vivere la vacanza con serenità. Nessun “interrogatorio” al ritorno, se non con lo scopo di sapere come sono stati realmente e se si sono divertiti.

Al centro i figli

Non sottovalutare mai le emozioni dei tuoi figli, ascolta sempre le loro ragioni e le loro opinioni. Le vacanze devono essere svago e divertimento, ma anche un modo per consolidare e preservare la relazione tra voi. 

Se all’inizio la vacanza non va esattamente come l’hai immaginata, pazienta e non incolpare o rinfacciare nulla ai tuoi bambini, rispetta le loro emozioni e i loro tempi. L’adulto sei tu, per quanto possa sentirti ferito, falli sempre sentire accolti e a proprio agio.

Ogni genitore sostiene le spese per le vacanze che trascorre coi figli, a meno che il giudice non stabilisca diversamente. Questo, però, non vuol dire che il genitore che provvede al mantenimento dei bambini possa sospenderlo, se non c’è un provvedimento del giudice o un accordo tra i genitori.

Le vacanze estive,come ogni altro momento da trascorrere coi figli, sono un’opportunità di grande ricchezza per entrambi. Anche se non potete partire per il Paese più bello del mondo, mostra fiducia nei confronti dell’ex, i bimbi percepiranno armonia e tranquillità e staranno bene sia con l’uno che con l’altro genitore. Buone vacanze!