Immagine articolo per L’udienza presidenziale in cosa consiste e cosa accade

L’udienza presidenziale in cosa consiste e cosa accade

Che cosa è l’udienza presidenziale? Cosa possono fare i coniugi dinanzi al Presidente del Tribunale e cosa può succedere lo spieghiamo in questo articolo.

La separazione è avviata e si avvicina il giorno dell’udienza presidenziale, ma non sai che cosa vuol dire e cosa può accadere dinanzi al giudice. Nessun problema. Ecco alcune informazioni di cui potresti aver bisogno per comprendere quello che succederà e cosa puoi fare. 

Che cosa è l’udienza presidenziale

La prima udienza di una causa di separazione si svolge dinanzi al Presidente del Tribunale, per questo si chiama “udienza presidenziale”. I coniugi che si sono messi d’accordo si presentano in udienza per far “omologare  il proprio accordo, diversamente entrambi o anche uno solo dei due chiede la separazione ognuno con il proprio avvocato, mediante un ricorso, in cui sono descritti i fatti e spesso allegate le dichiarazioni dei redditi dei coniugi. Alcuni Tribunali possono chiedere anche buste paghe, estratti conti corrente, finanziamenti, mutui, titoli.

Cosa succede durante la prima udienza

Il giudice fissa appunto l’udienza in cui prova, innanzitutto, a riconciliare i coniugi, ascoltandoli prima separatamente e poi insieme. Se il tentativo ha esito positivo il Presidente “fa redigere processo verbale di conciliazione”; se, invece, fallisce, emette tutti i provvedimenti “provvisori ed urgenti”. Entro 10 giorni, con un’ordinanza, autorizza i coniugi a vivere separati, stabilisce a chi assegnare la casa coniugale, a chi affidare i figli, i tempi e i modi per esercitare il diritto di visita, il mantenimento ai figli e se il coniuge ritenuto più debole economicamente ha diritto agli alimenti.

L’ordinanza presidenziale si può modificare

Quando i coniugi ricevono la comunicazione dell’ordinanza hanno 10 giorni di tempo per fare “reclamo” dinanzi alla Corte d’Appello. Inoltre, il giudice nella stessa ordinanza fissa la data della seconda udienza dinanzi ad un secondo giudice, il giudice istruttore, che può modificare quello che è stato definito in precedenza, o decidere su tutte le questioni non ancora esaminate e valutare se esiste addebito della separazione per colpa di uno dei due coniugi.

Nella prima udienza il giudice prende decisioni che possano porre in equilibrio la situazione tra i coniugi e che riorganizzi i primi passi della loro vita non più insieme.