Immagine articolo per Prima o poi divorzio: quando scegliere il divorzio congiunto

Prima o poi divorzio: quando scegliere il divorzio congiunto

Il divorzio congiunto spiegato in pochi passi: cosa succede se una coppia sceglie questa procedura? Quando è possibile? Quali sono i documenti necessari?

Con la separazione si è solo a metà del percorso verso la fine definitiva del matrimonio. Alcune coppie non chiedono il divorzio appena la legge lo consente, altre, vogliono archiviare il prima possibile questa fase della vita, altre ancora si apprestano a chiudere col passato solo quando incontrano un’altra persona. Come fare per divorziare? È sempre possibile? Cosa è un divorzio congiunto?

Cosa si intende per divorzio congiunto

La legge nel 2015 ha introdotto il divorzio breve, ossia la possibilità di porre fine al matrimonio dopo soli 6 mesi dalla separazione. I coniugi possono decidere di comune accordo di chiedere il divorzio, chiamato “congiunto” perché entrambi consensualmente esprimono la volontà di porre fine alle nozze. Inoltre, trovano una soluzione condivisa su tutti gli aspetti della vita da separati: affidamento dei figli e gestione delle visite del genitore non “collocatario”, mantenimento dei figli, pagamento dell’assegno al coniuge economicamente più debole, se ne ha diritto, gestione del patrimonio e di tutti i beni di famiglia. La coppia deposita la richiesta con un ricorso presso il Tribunale “del luogo di residenza o di domicilio dell’uno o dell’altro coniuge”, assistita anche da un unico avvocato. 

Cosa succede con il ricorso

Il ricorso deve contenere tutte le informazioni utili a descrivere la situazione e le ragioni per cui si intende divorziare, con allegate le dichiarazioni dei redditi dei coniugi degli ultimi anni. Alcuni Tribunali richiedono tutta la documentazione necessaria per comprendere la situazione economica e patrimoniale della famiglia (estratti conto, finanziamenti, mutui, buste paghe e altri titoli). In seguito al ricorso, il giudice fissa la data della prima udienza, l’Udienza Presidenziale, che si svolge dinanzi al Presidente del Tribunale. Il giudice ascolta i coniugi prima separatamente e poi insieme, verifica che continuino a essere separati e gli altri requisiti previsti per legge e prova a riconciliare la coppia. Se il tentativo ha esito positivo, i coniugi si riconciliano e la causa si chiude, se il tentativo fallisce e i due vogliono entrambi divorziare (divorzio congiunto) il giudice procede a convalidare gli accordi.

Divorziare con la “negoziazione assistita” 

I coniugi possono divorziare, se di comune accordo, scegliendo la “negoziazione assistita”. Ciascuno con il proprio avvocato sottoscrive l’accordo, che viene trasmesso dagli avvocati direttamente agli Uffici dello Stato Civile del Comune di competenza entro dieci giorni, riducendo così i tempi della procedura. Se ci sono figli minori, figli portatori di handicap o figli maggiorenni non autonomi, l’accordo deve essere prima sottoposto al vaglio del Pubblico Ministero, il quale controlla che l’accordo non sia contrario agli interessi dei minori.

Quali sono i documenti necessari 

Per poter procedere alla richiesta di divorzio, è necessario avere:

  • l’estratto integrale dell’atto di matrimonio, da richiedere all’ufficio dello Stato Civile del Comune dove è stato celebrato il matrimonio;
  • i certificati di residenza e lo stato di famiglia di ciascun coniuge;
  • la copia autentica del verbale di udienza e dell’omologa della separazione consensuale o la sentenza di separazione giudiziale con un’attestazione che sia passata in giudicato da richiedere alla Cancelleria del Tribunale, dove è stata definita la separazione;
  • la dichiarazione dei redditi di ciascun coniuge degli ultimi 3 anni;
  • la copia di un documento di identità e del codice fiscale di entrambi i coniugi.

I coniugi con il divorzio congiunto riescono in breve tempo a porre fine al proprio matrimonio. Un accordo con il tuo ex è sempre la soluzione più veloce e meno complicata per ricominciare una nuova fase della vita, ognuno per la propria strada.